Post image

Waterfront: una risorsa umiliata

L'affaccio a mare è una risorsa straordinaria, troppe volte mortificata.

Esiste un progetto, che a me risulti, messo in standby ma non cancellato. Parlo del Piano 2020 votato e approvato dal Consiglio Comunale nella scorsa consiliatura e accantonato in questi cinque anni. Un progetto al quale va intanto riconosciuto il merito di presentare una visione organica e strutturata di Messina e che avrebbe già consentito, se non fosse stato messo da parte da Accorinti, di intercettare finanziamenti europei utili per attuare iniziative mirate al rilancio e allo sviluppo.

Un progetto che guarda al waterfront per quello che è: un’immensa risorsa. Maregrosso, tutto il litorale nord, la Fiera, di porticciolo turistico, sono elementi che furono previsti in quel programma strategico che oggi ritengo debba urgentemente essere ripreso e rivisto, traendone ogni elemento valido e, laddove necessario, aggiornandolo o implementandolo. L’idea malsana per cui qualunque cosa sia stata fatta da altri è da cestinare non solo non mi appartiene ma anzi ritengo sia proprio il male di questa città, la zavorra che ci tiene bloccati a terra.

 

 

 

 

Torna alla home

Condividi questo post

Post recenti